Aprire una start up domestica, per lavoro o per passione

Se hai trovato interessante l'articolo, puoi condividerlo

Molte persone vorrebbero aprire una start up domestica, una impresa domestica, per lavoro o per passione.

Nel 2019 abbiamo erogato tanti corsi gratuiti per darvi tutte le informazioni per aprire una start up o  microimpresa domestica.  E’ stata una esperienza straordinaria, perché abbiamo avuto modo di verificare con quale e quanto entusiasmo abbiate partecipato ai corsi. Abbiamo anche visto che spesso questa decisione matura in modo graduale.  Ci sono delle fasi ben precise di questo percorso. Abbiamo conosciuto molte persone che avevano in testa tante belle idee.

Tante idee nel settore del Dolce e del Food

Aprire una micro impresa, vendere corsi di formazione per insegnare tecniche di pasticceria, diventare sweet blogger e collaborare con aziende nel food.. Tutte idee bellissime. Ma difficili da realizzare concretamente senza  organizzare preventivamente la struttura economica dell’attività e senza comunicare. Senza essere conosciuti. Da cosa partiamo?

Prima di tutto facciamo un bel Business plan.

business plan Mom Home BakeryE’ importante capire (prima di avviare le attività) quanto potrà essere sostenibile la vostra attività da un punto di vista economico. Non mi dilungo su questo perché vi invito a leggere questo articolo, molto interessante, scritto dal mio socio e interamente dedicato al Business Plan. Ci siamo resi conto che questa fase è quella più sfiancante per un neo o aspirante imprenditore. Per questo motivo nel supporto che offriamo ai nostri clienti includiamo anche questa forma di supporto e un corso per la gestione di questo importante strumento.

Aprite un blog e fatevi trovare da Google e dai vostri futuri clienti

Se ancora non avete un sito, all’interno del quale avete inserito la sezione “blog”, aprite direttamente un blog. Questa è in assoluto la prima regola da seguire per avviare una strategia di Marketing intelligente. Si lo so, spesso mi sento rispondere ” ma tanto io ho instagram”. Essere presenti sui social non basta. Sapete perché? perchè i social non rilevano ai fini Seo.  Ora vi direte..”ma cosa vuole questa, io voglio solo far conoscere la mia attività e sentire il telefono che squilla in continuazione”.  La Seo è quella attività che, se ben realizzata, può portarvi molta visibilità. Poniamo che Milla, la mia amica di Varazze, sia molto brava a fare i cupcake.

Le parole chiave

Presumibilmente un utente interessato ai cupcake digiterà su Google: “Cupcake Varazze”. Se Milla avrà imparato ed applicato le regole SEO,  le tecniche di ottimizzazione (che le ripeto al telefono ogni settimana, ormai, come un mantra), verrà premiata. Come? Risultando con il  blog della sua impresa domestica  tra le prime posizioni di Google nella pagina dei risultati.  A molti non è ancora chiaro come questa attività si inserisca all’interno della strategia di comunicazione e di marketing. Questa attività nel medio-lungo periodo risulterà alla base della vostra strategia commerciale.

come creare un blog Createvi  il Blog da sole e imparate a promuoverlo

Come si crea un Blog? Creare un blog è una attività sicuramente impegnativa per chi non lo fa di mestiere. Ma è un obiettivo assolutamente raggiungibile. Basta acquisire le competenze necessarie, dopo aver imparato vi si aprirà un mondo.

Fate un’analisi precisa delle ricerche delle parole chiave che caratterizzano la vostra offerta. Attraverso l’applicazione di regole SEO ottimizzate i testi dei vostri articoli. Basta seguire le regole basilari e lavorare con costanza, scrivendo sistematicamente un numero di articoli  (almeno 2 volte al mese) adeguato e in linea con gli obiettivi di visibilità che volete raggiungere. La SEO è importantissima per una impresa domestica. Ripeto dovete solo imparare ad applicare le regole. Mi raccomando, fate attenzione, gli articoli del Blog non sono esattamente dei post. Sono degli articoli scritti con cura, approfonditi, ottimizzati e anche un po’ lunghetti ..1000/1500 parole almeno. Una volta creato il Blog della vostra impresa domestica,  dopo aver scritto un po’ di articoli, dopo essere riuscite a generare un traffico interessante..perchè no? si potrebbe pensare di monetizzare se si conoscono le regole dell’affiliate marketing.

 

Definite una strategia di Social Media adatta alle vostre esigenze

food bloggerQuali contenuti, su quali social? Facebook e Instagram, almeno nella nostra esperienza, sono i social più presidiati da tutte voi. Molte persone scelgono di essere presenti su questi canali perché li ritengono adatti, oppure perché non si conoscono bene le alternative. Una di queste alternative è Linkedin.  Linkedin è una piattaforma professional ed è particolarmente adatta a chi vuole offrire i propri servizi ad aziende piccole e grandi. Pensate alle possibilità di contattare i responsabili Marketing e ai responsabili Acquisti di piccole e grandi aziende per offrire i servizi di catering, buffet e pranzi aziendali. Oppure proporsi alle aziende del Food come blogger per collaborazioni e altre forme di supporto. Ma non solo, pensate a quante persone hanno un lavoro d’ufficio e nel loro tempo libero si dedicano alla cucina, alla pasticceria. Questo persone, a titolo personale, spesso frequentano dei corsi per sostenere e consolidare la loro passione. Beh, è proprio su linkedin che troverete questi potenziali clienti  per offrire loro i vostri corsi di cucina e pasticceria. Conosciamo molto bene linkedin e sappiamo che è molto utile per il new business. Dovreste utilizzarlo anche voi.

Mom Home Bakery Community, ha pochi mesi (10 per l’esattezza) e dall’inizio della sua attività abbiamo fatto molti corsi gratuiti per diffondere la conoscenza relativa alla microimpresa domestica. Ora siete tutte delle esperte della prima fase: come aprire, quali obblighi normativi, quali obblighi fiscali. Ci siamo però resi conto che diversi  hanno aperto la loro attività ma dopo un iniziale periodo di euforia e esaurito il bacino di utenza a cui comunicare direttamente l’esistenza della IAD, si scontrano con la difficoltà di reclutare nuovi clienti. E’ normale, non hanno posto in essere la corretta strategia.

Corsi di Formazione

Quest’anno a partire dal 17 Marzo, data del 1° compleanno di MOM, vi daremo le date esatte dei nostri nuovi corsi relativi proprio a questi argomenti:

  • Come fare un Business plan
  • Come aprirsi un Blog e come promuoverlo
  • SEO
  • Visual Content

A breve vi presenteremo il calendario dei corsi, tutti fruibili on line, faremo dei webinar e potrete partecipare da tutta Italia. Stay Tuned!  Per Informazioni  Mom Home Bakery Community: gioia@momhbc.com.

 

 

 

 

Se hai trovato interessante l'articolo, puoi condividerlo

No! Se mi lasci non vale!

...almeno

SEGUIMI SU INSTAGRAM