SEO: ottimo ingrediente per una microimpresa domestica

Se hai trovato interessante l'articolo, puoi condividerlo

Ma perchè parlano di SEO per una microimpresa domestica? So già che vi state ponendo questa domanda. Mom Home Bakery Community raccoglie tanto interesse da persone che, forti del loro talento, desiderano regolarizzare la loro attività e avviare una microimpresa domestica. Vendere i dolci fatti in casa è possibile solo adempiendo ad una serie di obblighi di natura amministrativa e fiscale. Però non basta. Farsi conoscere non è un’obbligo formale..è una necessità per sviluppare, far crescere e consolidare il proprio business, la propria microimpresa domestica. Ecco perchè oggi parliamo di SEO per microimpresa domestica.

Quale strategia Marketing attuare per sostenere una microimpresa domestica?

Non è affatto casuale che MOM Home Bakery Community includa nella propria formula, un modulo interamente dedicato alla strategia di Digital Marketing Communication.  E’ vero il passaparola è importante, ma non basta. Come dicevano i nostri nonni, occorre “mettere fieno in cascina”; ossia farsi conoscere da potenziali e futuri clienti,  il bacino di conoscenze che sostiene la produzione della nostra microimpresa domestica non è inesauribile.  Mom Home Bakery Community propone a tutti gli aderenti infatti, tra le tante iniziative di Marketing inclusi nel pacchetto,  la creazione di un sito (con blog) ottimizzato.

Cosa Vuol dire SEO ,  cosa vuol dire “Sito Ottimizzato”?

Seo vuol dire “Search Engine Optimization” ovvero Ottimizzazione per i  motori di ricerca. Implementare, e migliorare costantemente,  una strategia SEO consente ad un sito, ad un blog di essere rilevato da Google e di posizionare il vostro sito “in alto” nelle pagine dei risultati di ricerca. Avete presente quando avete necessità di comprare qualcosa, del tipo “tappetini per macarons“, sono certa che ormai la maggior parte di voi effettui questa ricerca on line

SEO DIGITAL STRATEGY

E’ naturale, ormai i bisogni di tutti noi vengono soddisfatti, almeno per ciò che riguarda la la parte di acquisizione informazione, da parte di Google. Attraverso questa ricerca possiamo sicuramente capire qual è il livello, il range di prezzo. Possiamo scoprire chi sono i principali produttori e possiamo addirittura comprarli on line presso i fornitori più evoluti che hanno scelto di vendere on line.

Ma che cosa ci restituisce la ricerca su Google?

La ricerca su Google ci restituisce una SERP. Lo so che sembro antipatica a citare questi acronimi  e questi termini, ma è bene che anche voi “Fornostar” iniziate ad acquisire dimestichezza con questa terminologia..perchè anche da questi elementi dipenderà il successo della vostra microimpresa domestica. La ricerca ci restituirà un elenco di siti , dopo una serie di annunci sponsorizzati ( magari settimana prossima vi scriverò un post con alcune indicazioni per una corretta strategia di comunicazione pubblicitaria che includa anche la SEM). I siti posizionati più in alto sono quelli che hanno sviluppato una corretta strategia SEO, sono questi i siti  che hanno maggiori possibilità di essere cliccati e quindi che hanno raggiunto l’obiettivo di farsi trovare.

Questa procedura verrà seguita anche da chi vorrà comprare dolci fatti in casa..esattamente, i prodotti che vendete voi.

Quali sono gli elementi di cui tener conto per essere trovati dai vostri potenziali clienti?

Le attività di cui tener conto nella produzione dei vostri contenuti sono davvero molti e alcuni sono anche molto tecnici. Le regole per fare SEO sono tantissime ma cerchiamo di andare per ordine e proviamo a soffermarci sulle principali. Anzi facciamo così oggi analizziamo soltanto due macro aspetti rilevanti della strategia SEO, gli altri nel prossimo articolo:

BACKLINK

Sapete cosa sono i backlink? Risposta: No io ho una microimpresa domestica e so fare dolci molto buoni non sono una esperta di Digital Marketing. Beh, non fa nulla, dovete assolutamente conoscere i backlink.  I backlink sono collegamenti ipertestuali che linkano ad una determinata pagina web. Più semplicemente, si ottiene un backlink quando le nostre pagine web vengono linkate da altri siti ottenendo cosi link in entrata.

Avere numerosi  backlink fa crescere l’autorevolezza del nostro sito. E’ però necessario che questi link che avete inserito nel vostro sito siano di  valore e provengano da siti che abbiano una stretta pertinenza con i temi trattati nel nostro blog. Proprio per questo motivo hanno un’importanza fondamentale in chiave SEO e bisogna sempre analizzarli e valutarli sia per quantità che per qualità. Voi non immaginate quanto sia cresciuta l’importanza dei backlink nella strategia SEO. Quindi dedicate tempo alla ricerca dei migliori siti a cui linkare le vostre pagine e se avete già un blog o un sito fate delle modifiche negli articoli che avete pubblicato inserendo dei link a siti con un livello di “Domain authority” molto elevata. Youtube, perchè no!

 

SEMANTICA

La SEO semantica è una tecnica di marketing che migliora il traffico di un sito web fornendo dati significativi che possono rispondere senza ambiguità a un intento di ricerca specifico. È anche un modo per creare una massa di contenuti che sono semanticamente raggruppati in argomenti anziché parole chiave. Correlate, sinonimi, abbreviazioni..è un tema davvero importante. Esistono tantissimi strumenti per la ricerca e la selezione della parola chiave e per capire quali sono i volumi di ricerca di una parola chiave, per conoscere i trend di ricerca. In un certo senso sono strumenti che ci aiutano a comprendere le nuove tendenze di ricerca da parte dei consumatori, dei nostri potenziali clienti e capirete quanto queste nuove tendenze incidano sulle loro ricerche su google. Quindi anche sulle nostre parole chiave, semplici  o “long tail”,  che dovremo scegliere per la stesura e la definizione dei nostri contenuti  di qualità.  Il mese prossimo vi farò una carrellata di questi siti e se avrete voglia potrete anche partecipare ad un nostro corso  di   Digital  Marketing in  cui  vi  spiegheremo  tanti  aspetti importanti  per una strategia Digital efficace.

Ecco questo è un esempio: Google trends…Muffin o cupcake (mi scuso con voi che siete ultraesperte..lo so che non sono la stessa cosa, e che forse sto confrontando pere con mele..tuttavia rende l’idea) Muffin è una parola che negli ultimi 12 mesi in Italia è stata ricercata dai nostri potenziali clienti molte più volte rispetto a Cupcake. Questo dato ci può aiutare ad ottimizzare la nostra strategia di content marketing…il Marketing dei Contenuti

Ecco questo breve post vuole solo darvi un’idea dell’attività che è necessario sviluppare per fare un buon lavoro nell’ambito della vostra Digital Strategy . Partendo dalla SEO e dallo sviluppo di una corretta strategia avvierete sicuramente un buon lavoro..

Come vi dicevo gli aspetti di una strategia SEO dipendono da molti fattori. Per oggi direi che “basta così” , sarete in vacanza e avrete voglia di correre al mare..Nel prossimo post parleremo delle altre macroaeree indicate Brand, Freshness, User Experience e Architettura del sito. Ciao Ciao!

 

Se hai trovato interessante l'articolo, puoi condividerlo

No! Se mi lasci non vale!

...almeno

SEGUIMI SU INSTAGRAM